Cosa Facciamo

L’ATTENZIONE AL TERRITORIO
E ALLA RESPONSABILITÀ SOCIALE

Fin dalle proprie origini Sammontana S.p.A ha svolto le proprie attività nel rispetto e nella tutela dell’ambiente. Per questo motivo, da oggi, l’azienda si vuole prefissare come ulteriore obiettivo quello di adottare un approccio di gestione sostenibile a partire dall’analisi delle performance ambientali dei propri prodotti.

 

È per questo che, nel luglio 2016, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente l’azienda ha dato il via al progetto “Sammontana Carbon Footprint“, con l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni dei gas a effetto serra e abbassare la Carbon Footprint dei suoi prodotti.

 

Sammontana è ad oggi la prima azienda in Italia a impegnarsi per lo sviluppo sostenibile del prodotto Gelato.

 

Impegno che deriva dal profondo amore per la nostra terra, dal desiderio di produrre gelati capaci di preservare le risorse naturali valorizzando la biodiversità. Del resto, “Non esiste qualità senza un’attenzione particolare alla sostenibilità“.

 

Il monitoraggio continuo ha permesso e permetterà di avere un quadro completo dei consumi aziendali e di poter valutare sempre meglio tutte le azioni da attuare per migliorare l’efficienza energetica e ridurre i consumi.

 

L’obiettivo primario è ridurre notevolmente i consumi di energia nel processo produttivo attraverso l’individuazione di criteri di “carbon management” che:

 

  • Mirino a razionalizzare l’impiego di risorse naturali quali il suolo, l’acqua, l’aria e l’energia;
  • Sostengano la produzione di energia pulita da fonti rinnovabili come l’energia eolica;
  • Puntino a impegnarsi nei confronti del consumatore attraverso una comunicazione trasparente di risultati e traguardi raggiunti;
  • Diffondano buone pratiche che pongano attenzione e cura verso l’ambiente che ci circonda.

I 17 SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS

Attraverso il proprio impegno a favore della sostenibilità ambientale, Sammontana Italia esprime oggi un pieno allineamento con alcuni dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile indicati dalle Nazioni Unite.
È questo l’esito di un percorso avviato dall’Azienda alcuni anni fa in un’ottica di progressivo miglioramento delle competenze, del know-how e delle azioni finalizzate alla sostenibilità ambientale delle attività aziendali.

 

IL PARCO EOLICO IN RAJASTHAN

Dopo aver calcolato le emissioni derivanti dalla produzione di Barattolino e dei prodotti della linea FruttiamoAmando e Prima Ricetta, Sammontana si è impegnata anche nel compensare le emissioni non evitabili collaborando con la società italiana EcoWay. Le emissioni non evitabili sono state neutralizzate attraverso l’acquisto e l’investimento di Carbon Credit verificati nella realizzazione e messa in funzione di un Parco Eolico in Rajasthan.

 

L’impianto ha impiegato ben 32 pale eoliche con una capacità individuale di 2,1 MV o 1,5 MV per una potenza totale di 59,4 MW. Tutta l’energia generata è stata convogliata nella rete nazionale, sostituendo la stessa quantità di energia prodotta con combustibile fossile (in queste aree di prevalenza è il carbone) con un risparmio di CO2eq pari a 1.028.700 tonnellate su 10 anni.

 

 

RIFORESTAZIONE IN URUGUAY

Sammontana ha scelto di investire anche sul progetto “Guanaré Forest Plantations”. Anch’esso in collaborazione con la società italiana EcoWay, consiste nella riforestazione di un’area di 21.291 ettari che è stata disboscata e degradata per il pascolo di bovini, localizzata in Uruguay.

 

Le foreste piantate saranno principalmente piante di Eucalypto, in grado di rimuovere l'anidride carbonica dall'atmosfera e di immagazzinarla in diversi “pool” di carbonio. La riduzione o rimozione di emissioni di gas serra stimata ammonta a un totale di 7.644.973 tonnellate di CO2 in un periodo di 60 anni. Questo significa che le foreste saranno in grado di rimuovere in media 127.416 tonnellate di CO2 all’anno.

 

RIFORESTAZIONE NELLE DOLOMITI

In collaborazione con Legambiente, Sammontana devolverà il ricavo delle vendite di GreenGO al Parco naturale Paneveggio Pale di San Martino, in Trentino.

 

È un territorio duramente colpito dal ciclone VAIA dell’ottobre 2018, i cui boschi necessitano di interventi di ripristino e riforestazione. Per questo Sammontana finanzierà il progetto Trentino Tree Agreement che prevede il ripristino di circa 3 HA di bosco.

 

Un programma studiato per rimediare ai danni recati dal ciclone e aumentare al contempo l’assorbimento degli eccessi di CO2 presenti in atmosfera, l’unico modo che abbiamo per salvaguardare i ghiacciai dall’innalzamento delle temperature.